Apprendimento interattivo per un mondo che cambia con le lavagne multimediali di Samsung

Dal momento in cui la didattica a distanza è diventata una necessità, troppo spesso studenti e insegnanti si sono sentiti disorientati nel trovarsi a che fare con un apprendimento che avviene in parte in loco ed in parte online. Da remoto molti dei ragazzi faticano a trovare e mantenere concentrazione, impegno e motivazione, mentre i docenti incontrano difficoltà nel gestire le classi.

Per affrontare i problemi che l’istruzione ha riscontrato durante la pandemia non esiste un’unica soluzione, ma nuove tecnologie, come i display interattivi di grande formato stanno aiutando a colmare le lacune.

Le scuole di ogni ordine e grado possono avvalersi ad esempio di lavagne multimediali per coinvolgere gli studenti, supportare gli insegnanti e aiutare a mantenere i risultati dell’apprendimento al passo con il panorama educativo in evoluzione.

In una classe di bambini un’insegnante guida un’alunna nello svolgimento di attività sulla lavagna multimediale interattiva
Credit: Samsung.com

Reinventare la lavagna per proporre esperienze di apprendimento in tempo reale

A metà del 1800 la lavagna diviene il fulcro dell'aula. Mezzo semplice e potente che ha permesso agli insegnanti di condividere idee e informazioni con gli studenti in tempo reale durante la lezione, la lavagna da allora funge da punto focale unificante. Tutti nella stanza devono poterlo raggiungere con lo sguardo e interagire con il materiale mostrato.

I display interattivi adottano lo stesso concetto e sono un veicolo per dare forma alle esperienze di apprendimento in tempo reale, valorizzandole con il potenziale e la flessibilità dello spazio digitale.

Con questi nuovi display, gli insegnanti hanno a disposizione uno strumento per creare e memorizzare le loro lezioni digitali in anticipo, registrarle mentre insegnano, e poi modificarle e migliorarle in seguito", afferma Mario DiAntonio, National Solution Sales Director di Samsung Electronics America.

Grazie alle eBoards, gli insegnanti diventano veri e propri creatori di contenuti digitali, con la possibilità di generare materiale rapidamente, combinare diversi tipi di media e riutilizzare il contenuto della lezione a piacere. "Il risultato è molta più flessibilità", aggiunge DiAntonio. "Parte del materiale viene preparata a priori, parte viene creata dal vivo e una parte infine viene aggiunta al termine della lezione”.

Il tutto può essere infatti salvato e archiviato digitalmente, rendendo l'iterazione con i contenuti della lezione più facile anche a distanza di tempo.

Un’aula di scuola che ospita 3 lavagne multimediali interattive con diversi formati di display
Credit: Samsung.com

Infrangere le barriere tra lezioni in presenza e didattica a distanza

Ma cosa succede quando gli studenti non si trovano tutti nella stessa aula?

Questo è il caso della maggior parte delle scuole italiane che, a tutt’oggi, sono ancora costrette ad adottare una didattica “mista”, in presenza e da remoto.

Anche nell’ipotesi di una classe in parte fisica e in parte virtuale, attraverso le tecnologie di visualizzazione interattiva e il loro software integrato, gli insegnanti possono gestire contemporaneamente gli alunni presenti e comunicare in videoconferenza con quelli a casa.

I ragazzi sul posto possono vedere i loro compagni di apprendimento a distanza su un grande display che rende reale e tangibile la loro presenza. Gli altri possono seguire la lezione, interagire e sentirsi coinvolti.

La eBoard fa a tutti gli effetti da tramite ed elemento unificante tra i due gruppi.

Connettersi, comunicare e collaborare attraverso un unico display interattivo

Nonostante gli studenti si trovino in luoghi fisici diversi, questi display interattivi consentono agli insegnanti di mantenere un elevato livello di controllo e comunicazione con tutti loro. Il docente, infatti, può richiamarli facilmente all’attenzione o agire sui singoli schermi.

Inoltre, se l’istituto opera in un ambiente di apprendimento 1: 1 che mette a disposizione di ogni allievo un tablet o un laptop, la lavagna interattiva può sincronizzarsi direttamente con questi dispositivi e trasferire appunti o materiali per un’esperienza di studio interconnessa.

Gli alunni possono quindi alternare il lavoro indipendente e la partecipazione ai contenuti mostrati sulla eBoard. Lo stesso vale per quelli che hanno effettuato l'accesso da remoto: chiunque è in grado di interagire con gli stessi giochi online o simulazioni. I ragazzi possono condividere facilmente il lavoro tra loro e collaborare in gruppi che possono essere controllati e moderati dall'insegnante. App e strumenti, dai grafici ai goniometri, possono essere utilizzati in tempo reale e ognuno può vedere cosa sta facendo il docente.

In breve, le eBoards favoriscono un insegnamento più fluido e dinamico. "Sono gli strumenti di cui le comunità scolastiche hanno bisogno per mantenere l’insegnamento al passo coi tempi”, conclude DiAntonio.

Orientare i risultati dell’apprendimento grazie all’impiego di strumenti interattivi

Oltre a coinvolgere gli studenti e responsabilizzare gli insegnanti, le tecnologie a supporto di una didattica interattiva possono anche orientare i risultati dell'apprendimento. Una ricerca della Carnegie Mellon University mostra che un insegnamento accompagnato da strumenti interattivi ha maggiori probabilità di aiutare le persone ad apprendere rispetto all’assistere passivamente alle lezioni, guardare video, o leggere del testo.

L'apprendimento interattivo coinvolge attivamente gli studenti nella lotta con il Materiale. Rinvigorisce l'aula sia per gli alunni che per i docenti. Le lezioni si trasformano in discussioni e studenti e insegnanti diventano partner nel viaggio di acquisizione della conoscenza." - Stanford University

Tutto ciò che oggi costituisce attività di apprendimento interattivo include per sua natura tecnologia e contenuti digitali di qualche tipo combinati in modalità che ridefiniscono la nozione stessa di insegnamento, ormai inseparabile dalla cultura della digitalizzazione. Strumenti innovativi e di ultima generazione offrono agli insegnanti di oggi la possibilità di sfruttare un nuovo potere d’apprendimento in un hub centralizzato.

Un professore insegna agli studenti in classe mentre indica una lavagna multimediale interattiva e su un display si vedono altri alunni connessi da remoto
Credit: Samsung.com

Permettere alle scuole di abbracciare il cambiamento e mantenere il passo con l’introduzione di tecnologie interattive a supporto della didattica tradizionale

Samsung ha da sempre creduto nel potere della tecnologia per facilitare l'apprendimento. Per questo ha progettato un ecosistema completo di device e soluzioni ottimizzate per affrontare in maniera nuova la didattica ibrida e facilitare il ritorno a scuola. Con l'adozione dell’insegnamento a distanza i display interattivi stanno aiutando i docenti a sfruttare le risorse del grande formato e del touchscreen per creare ambienti di apprendimento coinvolgenti, stimolanti e collaborativi.

"Stiamo lavorando con gli educatori per facilitare la transizione a modelli di apprendimento remoti e ibridi. La sicurezza e la salute degli studenti sono al primo posto e siamo orgogliosi di poter offrire strumenti che portano la classe in casa." - Mark Quiroz, Vice Presidente Marketing per la Samsung Display Division.

Semplicità, flessibilità, inclusività con la eBoard Flip 2 di Samsung

Comunicando con dispositivi smart e utilizzando strumenti collaborativi, la lavagna digitale Flip 2 di Samsung rivoluziona il concetto di lezione frontale, stimolando l’interesse e la creatività degli studenti. La Flip 2 è in grado di svolgere moltissime funzioni al servizio di presentazioni dinamiche e coinvolgenti, tra cui la possibilità di lavorare con il PC dalla lavagna modificando i file in tempo reale, comunicare in videoconferenza con le piattaforme Zoom, Teams e Google Meet e navigare in internet direttamente dal browser integrato.

Bambini e bambine in classe svolgono esercizi di matematica su una lavagna multimediale interattiva
Credit: Samsung.com

Concetti chiave quando si considera l’introduzione di uno strumento interattivo per la classe:

Semplicità

Quanto è impegnativo da imparare e da usare per educatori e studenti?

Flessibilità

Cos'altro può fare oltre a fungere da lavagna digitale?

Inclusività

Tutti gli studenti, sia in presenza che da remoto, possono interagire con lo strumento? Può migliorare l’apprendimento per studenti con bisogni speciali?

Se vuoi venire a provarla prenota una visita nel nostro nuovo showroom di viale Beethoven a Roma. Compila il form.

Scegli la tipologia di display più adatto alle tue esigenze
Indica la dimensione del display
Informazioni aggiuntive

I tuoi dati personali saranno trattati secondo la nostra Informativa sulla privacy (clicca qui). Con la pressione del tasto di invio, confermi di aver letto la nostra informativa e ci autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679.

logo IM
Seeking for Excellence

Seguici anche su


Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari - IT01995060769 - I'MPRINTING Srl - Via L. Bonincontri, 43 - 00147 Roma - 06 911 33 623